3 domande a: Kra Satira

3 domande a Kra Satira
Ecrit par

Questa settimana per la rubrica "3 domande a" abbiamo intervistato la pagina Facebook “Kra Satira”. Scopri di cosa si tratta su meltyBuzz.it.

Navigando su internet si ha sempre di più l'impressione che il web sia nato apposta come una piattaforma per contenuti satirici. Sono infatti sempre di più i blog e le pagine a sfondo umoristico che nascono in rete e che hanno come principale obiettivo quello di farsi beffe dei personaggi pubblici che vediamo costantemente in televisione o sulle prime pagine dei giornali, tanto che quando si profila un grosso evento mediatico all'orizzonte, la maggior parte degli internauti va subito alla ricerca di questo genere di commenti per farsi un'idea più precisa sull'argomento. Fa parte di questo insieme la pagina Facebook Kra Satira, che abbiamo intervistato all'interno della nostra rubrica 3 domande a, divenuta una delle più celebri fanpage di satira sul famoso social network. L'ideatore, che sostiene di non essere fan della sua stessa pagina, si presenta così: “Mi chiamo Davide Cerisola, ho 32 anni e vengo dalla provincia di Savona. Lo pseudonimo che utilizzo quando scrivo satira è Kra. Ho iniziato a scrivere battute per caso nel 2009 sull'allora quasi sconosciuto Spinoza.it. Ho collaborato con Spinoza.it per circa due anni, poi ho preso parte ad un progetto multi-autore di umorismo nero e, da 2 anni a 'sta parte, invece ho deciso di provare a scrivere satira da solo.”

Come e quando ti è venuta l'idea di creare questa pagina? La pagina Kra Satira è nata circa 2 anni fa su inistenza (per non dire "assillo") della mia amica Chiara che mi ha spronato a farla. Così, un giorno d'Aprile del 2013 ho deciso di provare a fare questa cosa. Avevo talmente poche speranze che la pagina potesse interessare che misi il sottotitolo “la pagina di cui non è fan neppure l'autore" (cosa per altro falsa, perché misi quasi subito il "mi piace" alla pagina per raggiungere il numero tondo in fatto di fan: 100).

Sul web nascono sempre di più blog e pagine satiriche, in cosa si differenzia la tua rispetto alle altre? Non ho ancora capito se questo possa essere un punto di forza o una debolezza, ma quello che rende la mia pagina diversa dalle altre è il fatto che è più simile ad un vecchio blog personale che ad una pagina di satira "di facebook". Infatti sulla mia (a differenza di quasi tutte le altre pagine satiriche) si trova materiale scritto solo ed esclusivamente da una persona sola, mentre il trend è cercare di essere il più possibile interattivi e multi-autore. Tipo "mandaci la tua battuta, magari te la pubblichiamo".

Quali sono i post che hanno avuto più successo e come vengono commentati dai fan? Le mie due battute più famose sono senza dubbio queste due: - Papa Francesco nomina 817 nuovi santi. Poi riesce a togliere il mignolino da sotto la porta. - Una ragazzina di 14 anni, rimproverata per un brutto voto preso a scuola, si getta dalla finestra del primo piano di casa. Ovviamente non s'è fatta molto male. E il 4 in fisica pare se lo sia pienamente meritato. Entrambe le ho viste proposte e riproposte da tantissime pagine (con le più svariate firme). Ultimamente ha avuto un buon riscontro una battutaccia su Alessandra Mussolini (Alessandra Mussolini debutta come pittrice. Comprerei un suo quadro solo per dire "Ho un Mussolini appeso in casa" agli amici.). I commenti sono spesso lusinghieri, ma ci sono argomenti su cui non è proprio semplicissimo fare battute senza scatenare le opposte tifoserie. Le reazioni più stizzite le ho registrate quando ho provato a fare battute su Grillo, Renzi e sui "forconi" (qualcuno se li ricorda ancora? Mi diedero del "fascista" perché li criticavo).

Crediti: web